Prosegue la mostra di Pretta e Nane al Castello Caetani

| di Paolo De Bonis
| Categoria: Arte
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Pretta e Nane, due persone che vengono in Italia attraversando l’Oceano Atlantico per arrivare a Fondi e mostrare un pezzo della loro vita, colorata e fantasiosa solo come la gente del Brasile sa essere. Pretta Fiore arriva in Italia dopo un lungo studio e un percorso accademico di grande valore, da nasce un ritornare alle origini allo stupore e i colori dei bambini, e per questo, quando arriva in Italia incomincia a disegnare con il suo stile, con macchie di colore che in realtà partono da un percorso lungo e meditato, la punta del suo pennello non intinge mai la tela per caso, ma che ricordano sempre la sua terra natia.

I colori, o meglio la gioia  della vita che i loro colori inneggiano, sono il punto in comune con Eliane Maria Mendoca Moreira Ropelato, in arte Nane, che porta la sua ricerca, da autodidatta, allo studio di sofisticate tecniche con olio e acrilico, arrivando alla pittura su seta. Le macchie di colore in Nane diventano immagini floreali, bagni di luce, che come Pretta, hanno un impatto  immediato su ognuno, esperto d’arte o semplice estimatore delle arti.

Per prendere le parole di Alessandro Di Gregorio, artista e presidente del Basement Project Room: “Ed è questo il compito dell’artista: svelare questo mistero e trasferire il vero nella vita, in un continuo dialogo tra spazio ed energia vitalistica, esprimere concetti, significati e sensazioni che anche il fruitore meno esperto sarà in grado di cogliere”

Per questo le associazioni Il Quadrato e Basement Project Room si sono fatte coinvolgere con piacere nell’allestire questa mostra al Castello Caetani di Fondi, iniziata con un grande vernissage il 2 Aprile con la collaborazione con il progetto Torpedino e allietata dal Chiara Stroia Bossa Nova Duo, sperando che ne sarete così entusiasti da visitare la mostra allestita al primo piano del Castello Caetani, e con esso visitare le altre bellezze della città: i luoghi d’arte, come lo stesso Castello e Palazzo Caetani, le bellezze naturali come il laghetto degli Alfieri, il parco Settecannelle, la Villa Demetriana  dell’abbazia di San Magno.
La mostra è aperta ogni giorno dal 2 al 24 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21 al primo piano del Castello Caetani.

Paolo De Bonis

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK