Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Barbara Alberti ospite dell'IIS "Gobetti-De Libero"

Appuntamento venerdì alle ore 16.30 presso l’Auditorium comunale Sergio Preti di Fondi

| di Riccardo Antonilli
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Venerdì 29 Marzo, alle ore 16.30 presso l’Auditorium comunale Sergio Preti di Fondi, Barbara Alberti presenterà “Non mi vendere, mamma” edito da Nottetempo, libro che affronta la scottante tematica della maternità surrogata. L’autrice ha dichiarato di averlo scritto per smascherare l’ipocrisia «di chi parla dell’utero in affitto come di un gesto d’amore».

L’evento è il quarto appuntamento del nuovo ciclo di “Indovina chi viene al Gobetti?”, kermesse letteraria dell’Istituto di Istruzione Superiore “Gobetti-De Libero” diretto da Miriana Zannella.

Il progetto, ideato dalle docenti Giorgia Venditti e Vittoria Mazzucco, gode del patrocinio del Comune di Fondi ed è realizzato in collaborazione con la Mondadori Bookstore di Fondi. L’incontro con l’autrice sarà allietato dal contributo musicale di Guglielmo Maria d’Avino e Eduardo Maria d’Avino.

Barbara Alberti, nata in Umbria nel 1943, vive a Roma, dove si laurea in filosofia. Sin da ragazzina dimostra un grande interesse per la scrittura e diventa ben presto una delle autrici più interessanti del panorama italiano. E’ scrittrice, giornalista e sceneggiatrice, autrice di romanzi, saggi e biografie fantastiche. Impegnata anche in ambito cinematografico, ha firmato le sceneggiature di pellicole tra cui “Il maestro e Margherita” (1972) di Alexandar Petrovic, “Il portiere di notte” (1974) di Liliana Cavani, “Io sono l’amore” (2009) di Luca Guadagnino e “Incompresa” (2014) di Asia Argento. Tra i suoi libri si ricordano “Memorie malvage” (Marsilio, 1976), “Vangelo secondo Maria” (Mondadori, 1978), “Il ritorno dei mariti” (Mondadori, 2006), “Riprendetevi la faccia” (Mondadori, 2010) e “Sonata a Tolstoj” (Dalai Editore, 2010).

Lo scorso anno “Indovina chi viene al Gobetti” ha portato nella città della Piana autori del calibro di Antonio Pennacchi, Roberto Emanuelli, Francesco Sole, Giancarlo De Cataldo, Francesco Tiboni, Adriano Madonna, Giovanni del Giaccio, Eva Crosetta. Quest’anno ha già visto ospite il professor Carlo Ruta, il professor Valerio Nardoni e Giorgia Benusiglio.

“Indovina chi viene al Gobetti?” è reso possibile grazie al sostegno di alcuni partner: Bluecarcompany, #Hashtag abbigliamento, Conad Superstore, B&B Al giardino di Anna, Tammetta Hurrà Enne, SP Academy.

Riccardo Antonilli

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK