Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Mantenere il cervello giovane: come fare?

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

É possibile mantenere il cervello sempre attivo e perfettamente funzionante? Questo è il quesito che si pongono molte persone, soprattutto quelle che si avviano verso un'età matura, in cui è più facile che sopraggiungano malattie croniche, come la demenza. Di certo, dare una risposta soddisfacente a questa domanda non è facile, poiché non si conoscono ancora le incredibili potenzialità di questo importante organo.

Tuttavia, sono stati condotti diversi studi al riguardo ed altri ancora sono in programma. Del resto, sembra che, in media, le persone utilizzino solo il 10% delle capacità cerebrali. Appare, quindi, chiaro che allenando la mente, sia possibile mantenerla attiva e vivace. In realtà, per sperare di ottenere dei buoni risultati è importante tenere conto di diversi fattori.

Prima di tutto a fare la differenza sarebbe il modo di vivere gli affetti e le relazioni. Avere un ruolo attivo in famiglia, ma anche con gli amici consentirebbe di mantenere performanti le strutture cognitive, stimolando la rigenerazione dei neuroni ed attivando i centri di rilascio della dopamina, utili per contrastare Alzheimer e depressione.

Attività aerobica ed intellettuale per allenare la mente

Secondo recenti studi, l'attività aerobica, come corsa, nuoto e ciclismo, consente di migliore le funzioni cognitive, aiutando il cervello a rimanere perfettamente funzionante. Dunque, praticare sport è positivo, non solo per il fisico, ma anche per la mente. Per questo è importante insegnare ai bambini fin da piccoli a muoversi in maniera regolare ed a mettere al bando la sedentarietà.

Tuttavia, il cervello ha bisogno anche di un allenamento di tipo intellettuale, che è possibile ottenere con la lettura, ma anche con indovinelli di logica e matematici  e con la realizzazione di puzzle. Vanno bene anche i passatempi ed i giochi che richiedono concentrazione e strategia, come quelli delle carte.

Non bisogna dimenticare, però, che la mente va anche svagata, con passatempi non troppo impegnativi, ma entusiasmanti, in grado di regalare intense emozioni. Dunque, possono andare bene anche i casinò online ed offline. Certo, è necessario prestare attenzione, poiché altrimenti la Voglia di Vincere slot machines può prendere il sopravvento e diventare un'ossessione, ma in generale si tratta di una forma di divertimento che permette di staccare la spina e di ricaricarsi.

Curare l'alimentazione al meglio

L'alimentazione, al contrario di quello che pensano molte persone, ha un ruolo determinante nel mantenimento del cervello al top. Infatti, se è vero che è importante apportare tutti i nutrienti necessari per garantire il benessere dell'organismo, è fondamentale limitare le proteine di origine animale, in quanto sembrano stimolare lo sviluppo della malattie neurodegenerative.

Da non tralasciare, però, è il pesce, poiché ricco di vitamina B12, di omega 3 e di omega 6. Miracolosa sembra essere anche la dieta mima digiuno, che prevede di adottare periodicamente un apporto calorico ridotto, per circa 5 giorni e sotto stretto controllo medico. In questo modo, infatti, è possibile rigenerare le cellule neurali, attraverso un processo di ringiovanimento.

Importante è consumare anche il caffè, sebbene in quantità moderata (3-4 tazzine al giorno), in quanto protegge il cervello da alcune forme di demenza, soprattutto il Parkinson. Tuttavia, sono fondamentali anche i grassi monoinsaturi dell'olio di oliva e la frutta secca, da consumare giornalmente (almeno 30 g).

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK