Rimettere la famiglia al centro di tutto: la proposta del candidato Giulio de Nicolais d’Afflitto

| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA
Il candidato assieme a Don Luigi e papa Giovanni Paolo II

Dopo Berlusconi, Renzi e Grillo, non tornerà la politica basata sui vecchi schemi e le dicotomie classiche (destra-sinistra, liberali-socialisti, liberisti-statalisti...), ma sulle nuove categorie "alto-basso" (popoli vs caste) e valori antropologici. Già in Europa i populismi (fase unicamente intermedia) stanno fondendo le istanze identitarie con l'anti-gender. E in Italia c'è stato il “Family Day”, una piazza subìta dai partiti e dalla stessa Cei. In ballo non c'è più una scelta politica, ma una scelta di civiltà. Sul laicismo Berlusconi, Renzi e Grillo sono uguali. E se Il Cavaliere ha "americanizzato la destra" e Renzi sta "americanizzando la sinistra", l'alternativa deve essere radicale.

Ecco allora che dal “Family Day” con Mario Adinofi nasce il movimento politico “IL POPOLO DELLA FAMIGLIA”, a difesa dei valori non negoziabili che sono a fondamento del Cristianesimo e della Costituzione Italiana. Dopo il tradimento verso la Famiglia Italiana da parte dei referenti del mondo cattolico in Politica, presenti in Parlamento durante la scorsa legislatura, con l’approvazione del Decreto Cirinnà, la Legge sull’Eutanasia, l’introduzione della cultura gender nella Scuola, “Il Popolo della Famiglia” ha deciso di presentare in 97 Collegi, praticamente su tutto il territorio nazionale, propri Candidati alla Camera dei Deputati ed al Senato per le Elezioni del 4 Marzo 2018.

“L’economia dello Stato per la famiglia e non a costo della famiglia!”. Il Programma Elettorale del Popolo della Famiglia, articolato su 65 proposte concrete, è totalmente ispirato all’insegnamento ed all’enciclica di San Giovanni Paolo II° sul tema della Famiglia. La centralità della Famiglia nella vita ecclesiale, nella vita sociale, nella legiferazione dello Stato che, pur laico, ha un suo Popolo per la maggior parte di religione e di cultura secolare cristiana.

“La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio” Costituzione della Repubblica Italiana, articolo 29, comma 1 (23 aprile 1947), e questa famiglia costituzionale è formata dunque da un Uomo ed una Donna che si uniscono in matrimonio e poi decidono di mettere al mondo naturalmente dei figli per crescerli ed educarli. Di qui il diritto dei figli ad avere una mamma ed un papà. Di qui la famiglia come elemento centrale e fondamentale della società e del popolo italiano. Per il vantaggio e la prosperità, tranquillità e futuro prospero della famiglia, tutte le leggi dello Stato devono essere predisposte per la Famiglia e non a costo, danno della Famiglia.

Quindi nel Programma del Popolo della Famiglia c’è il Reddito di Maternità per battere la denatalità (1000€ al mese per le donne italiane che diventano madri e si dedicano in via esclusiva alla famiglia), la battaglia contro l’aborto, contro la cultura gender nelle scuole, contro l’eutanasia, una politica per il diritto alla vita il riconoscimento della capacità giuridica del nascituro fino al momento della nascita; c’è la rivalutazione della Famiglia come impresa, lo sgravio fiscale con la riforma fiscale pro-family del quoziente familiare. Per battere la disoccupazione si intende investire sulla famiglia che nasce, che fa impresa (partita iva alla famiglia per il discarico dei costi), che sostiene la disabilità, che resta accanto agli anziani non autosufficienti.

Nel Collegio Uninominale 6 di Terracina, che comprende tra gli altri i Comuni di Fondi, Formia, Gaeta, Minturno e Sabaudia, “Il Popolo della Famiglia” ha candidato Giulio de Nicolais d’Afflitto, teologo, giornalista e imprenditore, di origini fondane, cugino dell’amato arciprete di Fondi Don Luigi Mancini. E Domenica 18 Febbraio, alle ore 10, presso il “Seven” in Via Gioberti 6, il Candidato incontrerà amici, sostenitori e cittadini, per affrontare il tema “L’economia dello Stato per la Famiglia e non a costo della Famiglia!” (Familiaris Consortio di San Giovanni Paolo II°), Fede Cattolica: coscienza civile e impegno politico: i perchè del Popolo della Famiglia in Parlamento. All’appuntamento di Domenica prossima prenderà parte anche la Candidata al Consiglio Regionale del Lazio, Lucia Matita, nella Lista “Sergio Pirozzi Presidente”, e sono stati invitati a partecipare imprenditori, associazioni, organizzazioni e sindacati.

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK