Al Beltempo il jazz di Cosentino che piace anche agli USA

| di Associazione Beltempo
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Sabato 12 aprile ore 21.30 – live jazz “Filippo Cosentino trio”

Appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del jazz e della buona musica a Fondi. Sabato 12 aprile, il chitarrista emiliano Filippo Cosentino porterà al Beltempo, Casa delle Arti di Fondi, il suo jazz originale ed innovativo dal sapore internazionale con brani tratti dal suo più recente lavoro discografico, Human Being: otto composizioni originali registrate tra il 2012 e il 2013 al Tube Studio di Fara Sabina con la collaborazione del sassofonista statunitense Michael Rosen.
Un’ opera intensa e suggestiva che marca ancor di più rispetto ai suoi precedenti lavori il distacco dall'ala purista del jazz italiano in funzione di un sound personalissimo che incorpora elementi mutuati dal pop-rock, dal blues e dalla muisca medio-orientale.
Cosentino sarà accompagnato sul palco dal bassista Davide Beatino e al batterista Carlo Gaia, due validi musicisti con il quale l'eclettico artista ha intrapreso un lungo tour promozionale che, partito lo scorso 19 febbraio da Bologna, culminerà il prossimo autunno con una serie di date fuori dai confini nazionali.

***
Dopo l’esordio discografico nel 2011 con “Lanes” (feat. Fabrizio Bosso), esce ora “Human Being”, il secondo album del chitarrista emiliano Filippo Cosentino, che guida il trio a suo nome formato insieme al bassista Davide Beatino e al batterista Carlo Gaia. Composto nel 2011 e registrato nel 2012 al Tube Studio di Fara Sabina, attraverso la musica il disco pone una domanda e una riflessione sul significato dell’essere umano, affrontata attraverso gli 8 brani che costituiscono l’opera (“Message in a bible”, “Serendipity”, “Mantra”, la title-track “Human Being”, “Dance of the moon in love”, “Luz”, “392”, “Letters from home”) e che Cosentino percorre alternando chitarra elettrica, acustica, classica e baritona con il pianoforte.
Special guest dell’album, il sassofonista statunitense Michael Rosen, impegnato sia al sax soprano che al tenore. Il suo commento su questo nuovo lavoro:
“Filippo è un artista giovane e molto interessante che rappresenta un po’ un’anomalia sulla scena della musica italiana: in contrapposizione alla corrente piuttosto “purista” del momento attuale nel jazz italiano, ha intrapreso una strada tutta sua, creando una musica allo stesso tempo accessibile ed esotica, che incorpora una varietà di sonorità. (…) Con il secondo cd, dimostra già di essere in possesso di una propria identità e, più importante ancora, di una notevole maturità del pensiero che seguiremo con molto interessamento nei lavori a seguire.”
Edito dall’etichetta Emme Produzioni Musicali, l’album è già stato protagonista di numerose anteprime live in diversi festival e club, e sarà presentato ufficialmente con un lungo tour che partirà da Bologna mercoledì 19 febbraio (Cortile Cafè) per continuare tra Lazio, Sardegna, Piemonte, Toscana, Campania, Trentino e Lombardia e culminare in autunno con alcuni concerti in Europa.
Il calendario completo della tournée, in costante aggiornamento:


“HUMAN BEING”
TOUR DATES FEBBRAIO – APRILE 2014
19 febbraio: Cortile Cafè – Bologna
20 febbraio: Scuola di Musica Tiburtino – Roma
21 febbraio: Birdland – Sassari
20 marzo: Jazz&co. w/Translated Jazz trio – Alba (CN)
21 marzo: Empoli Jazz Winter – Empoli (FI)
22 marzo: Dan Kafè – Cecina (LI)
27 marzo: Jazz&co. Filippo Cosentino meets Paolo Porta, Alba (CN)
10 aprile: Jazz al bar Umberto – Salerno
11 aprile: New Around Midnight – Napoli
12 aprile: Casa delle Arti – Fondi (LT)
13 aprile: Piano b – Giulianova (TE)
17 aprile: Rovereto Jazz Club – Rovereto (TR)
18 aprile:Taverna del Conte – Mantova

BIO
Filippo Cosentino è ad oggi uno dei chitarristi, compositori e arrangiatori più ricercati dell’attuale panorama musicale. Ne fanno fede il già importante numero di partecipazioni che ha collezionato sia in tournée sia in ambito discografico e cinematografico: nel pop con Paola Turci (festival Cantautori d'Italia) Deborah Bontempi ( Julie, Datura ), Alan Bonner, Luca Mercurio, Pest e Personaggi Scomodi, Hi Life Connection, RaiCinema, Paolo Toso; nel blues con James Thompson, Marco Pandolfi, Nick Becattini, Giorgio Cavalli; nel jazz: Fabrizio Bosso, Davide Beatino, Javier Girotto, Tom Kirkpatrick, Danilo Mineo, Barend Middelhoff, Giovanni Sanguineti, Don Stapleson, Craig Silbergshlag, Federica Gennai, Pietro Lomuscio, Alessandro Minetto, Irene Robbins, Gianni Serino, Marco Soria, per citarne alcuni. Ha anche collaborazioni nel mondo del teatro (con Andrea Giordana) e in quello del cinema: ha composto la colonna sonora del cortometraggio Elogio alla solitudine (RaiCinema) del regista Emanuele Caruso. Il corto è stato selezionato per il 63° Festival del Cinema di Cannes, al Trento Film Festival mentre per la Cooperativa E.R.I.C.A. ha composto le musiche oroginali del docu-film Meno cento kg: ricette per la dieta della nostra pattumiera. Chitarrista apprezzato per la sue versatilità, è stato spesso invitato ad importanti festival italiani ed internazionali: Alba Music Festival, Suoni dalle Colline di Langhe e Roero, Moncalieri Jazz, Acoustic Guitar International Meeting, Bologna jazz Festival finalista alla 13° edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani. Vincitore nel 2003 del concorso nazionale “Buona musica a tutti!” della rivista Chitarre. È Direttore Artistico del Premio Targa Milleunanota, del festival Cantautori d’Italia.
 

Associazione Beltempo

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK