Lidi senza bagnini a Sperlonga e occupazione del demanio: i controlli della Guardia Costiera

Durante il weekend gli uomini coordinati dal capitano di fregata e comandante Federico Giorgi hanno passato al setaccio le spiagge

| di Guardia Costiera
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Continuano le attività di controllo lungo il litorale di giurisdizione della Guardia Costiera di Gaeta. L’ultimo fine settimana, ha visto impegnati i militari delle pattuglie di terra e delle motovedette in mare, nei controlli dell’operazione “Mare Sicuro” sul rispetto della normativa dettata a tutela della balneazione, sicurezza della navigazione, nonché la corretta utilizzazione del pubblico demanio marittimo e la protezione dell’ecosistema marino.

I militari del Nucleo Operativo Polizia Ambientale - Guardia Costiera sono intervenuti sul litorale di Sperlonga, elevando sanzioni per oltre 3.500 euro. Le sanzioni amministrative sono state elevate a carico di tre operatori balneari per aver privato la libera fruizione dell’arenile da parte della collettività, preposizionando attrezzature balneari senza la preventiva richiesta della clientela, per non aver garantito il servizio di salvamento in mare durante il normale orario di balneazione con grave pericolo per i bagnanti ed infine, per non aver destinato nell’area in concessione, un’area adibita a primo soccorso.

L’intervento dei militari si è reso necessario anche nei confronti di un turista, intento ad immergersi in un’area non consentita alla balneazione.

Guardia Costiera

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK