Isola ecologica, la risposta del sindaco all'interrogazione di "Monte San Biagio Futura"

Secondo il primi cittadino la documentazione fotografica allegata non è attuale ma la minoranza incalza

| di Monte San Biagio Futura
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Al Consiglio comunale del 12.07.2019 il Sindaco Federico Carnevale ha reso risposta scritta all’interrogazione proposta dal gruppo consiliare “Monte San Biagio Futura” con la quale, a fronte di segnalazioni giunte da cittadini, si chiedeva di sapere se l’Isola Ecologica gestita dalla “Multiservizi Monticelli srl” rispetti i requisiti tecnico gestionali imposti dalla normativa di settore, di cui al DM 8 aprile 2008, e se la documentazione fotografica allegata al testo dell’interrogazione, raffigurante le condizioni del sito, fosse effettivamente rappresentativo dell’attuale stato dei luoghi.


Il sindaco Carnevale, dopo aver evidenziato che il deposito dei rifiuti nell’isola ecologica è solo temporaneo, che il materiale viene correttamente raggruppato in frazioni omogenee, e che le frazioni dell’organico e del secco indifferenziato non vengono depositate nel centro di raccolta, ha risposto che “la documentazione fotografica, allegata all’interrogazione, non rispecchia l’attuale stato dei luoghi, rappresentando, molto probabilmente, il frutto di un disservizio causato dal guasto di automezzi scarrabili che hanno ritardato il ritiro dei containers”, concludendo per l’assenza di “criticità di qualsivoglia natura del sito, che rispecchia i requisiti della normativa di settore”.


Il capogruppo di “Monte San Biagio Futura” avv. Guglielmo Raso in merito all’esito dell’interrogazione ha dichiarato:

“Prendiamo positivamente atto che lo stato dei luoghi è visibilmente migliorato rispetto a quello documentato nelle fotografie pervenuteci dai cittadini ed allegate all’interrogazione: infatti, solo quattro giorni dopo la proposizione della nostra interrogazione, l’Amministrazione si è prontamente adoperata per riportare il sito a condizioni accettabili, come documentato dalle foto allegate alla risposta scritta del Sindaco, recanti la data certa del 12.07.2019 (giorno del consiglio comunale). Quindi, il nostro intervento è stato indubbiamente utile” .

“Tuttavia” – aggiunge Raso – “la risposta del Sindaco non può ritenersi completamente esaustiva e soddisfacente, poiché, a parte un riferimento generico al “rispetto della normativa di settore”, non si riscontra risposta in relazione a specifici quesiti posti circa il rispetto dei  precisi requisiti tecnico gestionali, quali, ad esempio, la piattaforma impermeabilizzata, la recinzione di 2 mt di altezza, l’esistenza di barriere protettive, sistema anti incendio, sistema di raccolta delle acque etc.. Ma a tal proposito, deve evidenziarsi che, pur affermando genericamente che il sito è conforme alla normativa di settore,  è proprio il Sindaco a riconoscere che lo stesso, allo stato attuale, appare dotato solo dei requisiti “minimali”: è infatti proprio Carnevale ad evidenziare la necessità di efficientare l’isola ecologica “con interventi mirati e migliorativi nel rispetto della normativa di settore e delle Direttive comunitarie, al fine di elevare gli obiettivi minimi già presenti”. 


Continueremo ad esercitare la nostra funzione di controllo sulle condizioni e sul corretto funzionamento dell’isola ecologica, facendoci carico di far impegnare l’Amministrazione a portare ad effettivo compimento il processo di adeguamento e miglioramento dell’isola ecologica”.

Monte San Biagio Futura

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK