La luna, i pianeti e una mostra sull'inquinamento luminoso: successo per "Tra luci e stelle"

Tantissime le persone accorse alla notte organizzata da Legambiente

| di Circolo intercomunale Legambiente "Luigi Di Biasio"
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Grande successo per l’iniziativa “Tra Luci & Stelle – Notte di San Lorenzo 2019” organizzata dal Circolo Legambiente Intercomunale “Luigi Di Biasio” APS nell’ambito delle manifestazioni della Regione Lazio “L’Estate delle Meraviglie” presso il Monumento Naturale Mola Della Corte – Settecannelle a Fondi. L’evento ha avuto il patrocinio del Parco Naturale Regionale dei Monti Aurunci ed ha dato la possibilità di osservare al telescopio la Luna e i pianeti Giove e Saturno, ascoltare interventi musicali a tema e visitare una mostra fotografica sul cielo e l’inquinamento luminoso. Dopo una presentazione del prof. Pino Casale sul cielo notturno, che ha toccato le ricerche in corso nell’ambito dell’esplorazione umana dello spazio e i legami dell’astronomia con la pittura e la musica, è stato offerto un buffet plastic free con prodotti locali. I numerosi visitatori (almeno 300) hanno così potuto apprezzare le potenzialità di Mola della Corte – Settecannelle, un luogo di alto pregio naturalistico a breve distanza dal centro abitato di Fondi.

Quello dell’astronomia è un appuntamento ormai consolidato del Circolo, che vuole favorire il contatto a basso impatto con la natura dei Parchi per osservare il cielo e le sue bellezze da luoghi in cui è ridotto l'impatto delle luci urbane. Dichiara Paola Marcoccia, presidente del Circolo: “Abbiamo organizzato l’iniziativa a Settecannelle perché proprio in questo luogo, nel 2017, è stata dedicata un’aula didattica a uno storico e tenace giornalista, attivista politico nonché presidente per tanti anni del Circolo Legambiente di Fondi, scomparso nel gennaio 2011: Luigi Di Biasio, un uomo molto importante per il territorio, non solo fondano, fortemente impegnato sul fronte dell'ambientalismo, della politica e delle tematiche sociali e culturali di questa città. L’astronomia ci conferma che il cielo è sempre lì sopra le nostre teste e abbiamo a disposizione un laboratorio scientifico gratuito all’aperto alla portata di tutti, universale perché accoglie sotto di sé la totalità degli uomini, tutti i popoli del mondo con le loro speranze ma anche con le loro miserie e non fa differenze fra razze, fra sud e nord, fra poveri e ricchi. L’ottima riuscita dell’iniziativa, che ha avuto il supporto della Regione Lazio, è la dimostrazione del buon lavoro che gli attivisti di Legambiente tenacemente portano avanti e sono la testimonianza concreta e visibile di un impegno con cui cercano di migliorare la qualità della vita a partire dal proprio territorio.”

E’ doveroso ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per la buona riuscita dell’evento: i soci del circolo Gino Paparello, Floriana Munno, Lucrezia Aversa, Guido Salemme, Monica Marcoccia; i fotografi Claudio di Mario, Carlo Morvile, Giovanni Terenzio, Vincenzo Scurriselve; i musicisti Manuela Contestabile e Oscar Di Raimo; il Presidente Marco Delle Cese, il Direttore Giorgio de Marchis, la Dirigente Maria Stella Corona del Parco dei Monti Aurunci e il personale operativo a Settecanelle; il Parco Naturale Regionale dei Monti Ausoni.

Circolo intercomunale Legambiente "Luigi Di Biasio"

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK