Prima edizione di Beltempo Smart Festival

| di Associazione Beltempo
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Sabato 21 Giugno presso il CHIOSTRO DI SAN DOMENICO - FONDI (LT) “Beltempo, Casa delle arti”, Associazione di Promozione Sociale, presenterà la prima edizione del “Beltempo Smart Festival”, maratona artistica di musica, danza, performing art, installazioni, video, fotografia, artigianato e libri. L’ingresso è libero a partire dalle 18.

ore: 19:00

Presentazione del libro per ragazzi “LE INDAGINI DI MIKI MAGHOLMES” di Elena Nallo (26 LETTERE Edizioni) Componimenti "tinti di giallo" che coinvolgeranno i piccoli lettori in indagini divertenti. Illustrazioni di Eugenia Cannella.

DANZA | (inserita tra le performances) a cura dell'Ass. Cult. 369gradi

• Anteprima “TenDance 2014” (Compagnia Excursus)
Un'anticipazione di TenDance 2014, festival dedicato alla danza contemporanea e diretto da Ricky Bonavita e Theodor Rawyler che da settembre porterà movimento nella Provincia di Latina, in collaborazione con la Casa delle Arti “Beltempo”, con il contributo del MIBACT, della Regione Lazio e del Comune di Fondi e con il sostegno della Proloco di Maenza, del Comune di Maenza e del Comune di Itri.
• "ZETA"
coreografia "site specific" per il Chiostro di San Domenico:

"Wild-eyed" di Valerio De Vita
"Colori proibiti" di Ricky Bonavita
"Zeta" di Theodor Rawyler
Con Enrica Felici, Valerio De Vita, Emiliano Perazzini, Ricky Bonavita

Performing Art

"No(u)vELLE scene" di Stefania Romagna

Progetto in cui più arti, la fotografia, la pittura, l'illustrazione e la scrittura, coesistono in un equilibrio armonico. Un progetto tutto al femminile, un gioco ad arte. Tre storie, tre realtà, tre ritratti di donna alla ricerca della propria identità.  Adamo ed Eva-La Genesi, Biancaneve allo Specchio e Le disavventure di Pinocchio... con gli occhi di una bambina. L'autrice gioca con la realtà plasmandola, reinventa un mondo surreale, senza tempo. All'improvviso, emerge una storia unica, non narrata abbastanza che rivendica il suo diritto di esistere. I classici, la sostanza dei sogni, la misura della concretezza della performance art nel reale indagando l’idea di LIVE nella sua duplice natura -“dal vivo” e “il vivo” – dando spazio ai momenti in cui la performance si integra alle dinamiche di vita.

Stefania Romagna è principalmente una pittrice, ma lavora come scenografa, disegnatrice, performer, eco-designer. Risiede attualmente a Terracina, ma ha vissuto e lavorato in Spagna, Germania e Svizzera. Ha messo a soqQuadro allestendo con le sue creAzioni concerti, locali, metropolitane e gallerie in tutta Italia. Ha collaborato in progetti di eco-design, grafica e illustrazione. I lavori di Stefania sono realizzati principalmente in vernice spray colorata e pittura acrilica, gessi, matita, carbone, china su carta o photoshop per i lavori di grafica. Stefania non è solo colori, tela, ma anche “Riciclo in movimento”: progetto di eco-designer e di riciclo artistico nato anch’esso dalla passione per l’arte e per il recupero, unita al rispetto per l’ambiente. E dall’idea di trasformare il rifiuto in risorsa: Ri-ciclo, Ri-uso, Ri-duco vs l’Usa e getta, due filosofie, due stili di vita a confronto, un gioco ad arte.
www.romagnastefania.blogspot.com
www.ricicloinmovimento.blogspot.com

MUSICA ore 22 - Victorzeta e i Fiori Blu

Il progetto Victorzeta e i Fiori Blu nasce nel 2011 dalla collaborazione di Ugo Russo, (già frontman dei Crisma33 e autore per la Warner Chappell e vincitore di Giovani Suoni 2009) e Raffaele Vitiello.  Entrambi fondono le proprie esperienze creando, attraverso l’ausilio di numerosi musicisti, un pop folk mediterraneo con radici cantautorali con una forte impronta teatrale.

I Victorzeta s’impongono subito vincendo il Bulbart Festival sezione ‘Musica di Qualità’ e il Premio ‘Oltre la Siepe- Hinterland Music Festival’. Nell’Aprile 2013 presentano il primo disco ‘Dans le Rêve’ presso la Feltrinelli di Napoli, e nell’estate dello stesso anno partecipano al Meeting del Mare, Voci dal Sud, Sant’Elmo Estate, Pummarock Festival e Joggi Avant Folk Festival, dividendo il palco con Marta sui Tubi, i Ministri, Vinicio Capossela, Meganoidi, Sud Sound System e Nobraino. A oggi i Victorzeta hanno in attivo più di 100 concerti in tutta Italia e stanno preparando un nuovo disco la cui uscita è prevista nel 2015. Recentemente hanno preso parte all’‘Open Sud Festival’, e al ‘N’Ata Bagnoli’ in cui affiancano Bennato, Gragnaniello e altri artisti della scena campana.

L’aspetto audiovisivo dei Victorzeta è curato dalla regista Elena de Candia, la quale ha girato una ripresa negli studi Rai e tre videoclip ufficiali dalla band, di cui uno vincitore del Procida film Festival, finalista al Napoli Film Festival e due in rassegna all’Italian Film Fest (USA). Victorzeta e i Fiori Blu è folk, popolare, rastrella il meglio del genere, da Bregovic al nostro Capossela, alla tradizione italiana maggiormente “storica”, pensando a Jannacci o Gaber. Una musica intensa, allegra, con testi importanti, assolutamente da non sottovalutare. https://www.youtube.com/watch?v=rPqwrEYcTPk

INSTALLAZIONE

"Stella" di Giulio Leonardi
Misure: 8x8x8 m
Materiali: canaline, pvc, bulloni, corde.

L'opera stella è del 2003 è una delle prime istallazioni progettate in ambito Accademico, pensata con la modellazione 3d, studiata come una doppia stella (un doppio icosaedro stellato) una dentro l'altra su assi e dimensioni diverse, in rotazione, per esaltare l'asimmetria della geometria e gli studi sulle illusioni ottiche del Borromini nel Barocco e sul più contemporaneo Frank Gehry e sulla personale rottura del Leonardi sulla simmetria dualistica. Giulio Leonardi è pittore, scultore, scenografo, video maker, montatore, post producer.

Formatosi presso l'Accademia di Belle Arti di Roma, vincitore di diversi premi sia per la scultura che per il video a livello nazionale, scenografo occasionale in cortometraggi a low baget; Leonardi è un artista poliedrico che collabora con l'Uneven Eye e l'Appia Studios di Terracina, in ambienti broadcast televisivi e cinematografici da molti anni. La propria visione non è di una sola Arte ma di tutte, per un linguaggio complesso ma non complicato, fatto di percezioni che si intersecano per coinvolgere e far riflettere lo spettatore.

Mise en espace poetico/musicale
Presentazione delle performance in versi a cura di Simone di Biasio - Daniele Campanari - Rocco Alessandro Mattei

Associazione Beltempo

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK