Botte al kebabbaro: il 26enne torna in libertà ed è pronto a chiedere un risarcimento

| di La Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Revocata ogni misura cautelare a carico del 26enne R.I. Arrestato all'aeroporto di Fiumicino mentre stava per volare a Londra ignorando di essere ricercato dai carabinieri della tenenza di Fondi per i fatti avvenuti al kebabbaro lo scorso 24 agosto. A seguito dell'istanza presentata dall'avvocato Giulio Mastrobattista, il Tribunale del Riesame ha infatti annullato l'ordinanza di custodia cautelare. Ora che è emersa l'illegittimità del provvedimento secondo il legale ci sono tutti i presupposti per chiedere un risarcimento. Il giovane, rimasto bloccato a Fondi prima perché tratto in arresto e poi perché sottoposto all'obbligo di firma, ha infatti perso il lavoro a Londra. Il 26enne, come noto, si trovava in Italia solo per una settimana ma un complimento di troppo nei confronti della sua ragazza, o mal interpretato secondo i pachistani aggrediti, scatenò una violenta rissa.

La Redazione

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK