Monte San Biagio: prosciolte le maestre d'asilo accusate di abusi e maltrattamenti

Il commento dell'avvocato di una delle principali indagate: "I video non solo evidenziavano l'infondatezza di qualsiasi ipotesi di maltrattamento, ma addirittura mostravano professionali

| di La Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

All'udienza preliminare del 18.06.2018 le maestre della scuola per l'infanzia di Monte San Biagio sono state prosciolte dal gup Giuseppe Cario dalle molteplici accuse di maltrattamenti e di abuso di mezzi di correzione ai danno di minori.

I fatti, risalenti tra l'ottobre e il novembre del 2016, venivano ricostruiti dalle intercettazioni video ambientali disposte dal Pm dr. Gregorio Capasso a seguito di una denuncia sporta da un genitore.
"L'indagine effettuata – è il commento dell'avvocato Gugliermo Raso, difensore di una delle principali indagate - non era idonea a sostenere alcun tipo di accusa. Anzi, gli stessi video non solo evidenziavano l'infondatezza di qualsiasi ipotesi di maltrattamento, ma addirittura mostravano un alto livello di professionalità da parte delle insegnanti. Purtroppo, nonostante tale evidenza, un atteggiamento eccessivamente caparbio e fantasioso da parte degli investigatori ha creato dal nulla un procedimento che non aveva ragion d'essere. Nell'interesse della mia assistita – prosegue lo stesso - ho inoltre svolto indagini difensive che hanno dissolto ogni dubbio, dimostrando inconfutabilmente che le maestre della scuola per l'infanzia di Monte San Biagio non solo sono immuni da ogni sospetto, ma sono persone di specchiata moralità e di notevole professionalità. E questa sentenza di proscioglimento - cosa non frequente - lo conferma".

La Redazione

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK