Rinvenuto cadavere a Ventotene: statura compatibile con l'uomo scomparso a Sperlonga

Dopo essere stato giorni in mare il corpo è irriconoscibile. Oggi l'autopsia ma non si esclude alcuna ipotesi

| di La Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

La statura è compatibile con quella dell'uomo scomparso da Nettuno ormai 20 giorni fa ma a confermare o meno l'identità sarà l'autopsia del medico legale che sarà effettuata oggi a Cassino: apprensione in due regioni per il rinvenimento di un cadavere, non riconoscibile, nelle acque tra Ventotene e San Stefano.

A rinvenire il corpo un pescatore che ha subito dato l'allarme.

Amici e familiari del 54enne la cui auto è stata trovata parcheggiata lungo la Flacca a Sperlonga, sono col fiato sospeso ma, è pur vero, che potrebbe trattarsi di qualunque altra persona scomparsa negli ultimi mesi nel Lazio o in Campania come, per esempio, il terracinese Walter Donà, finito nella voragione sulla Pontina.

Le ricerche dell'elettricista di Nettuno sono andate avanti per giorni fino all'ondata di maltempo che ha reso impossibile scandagliare i fondali marini.

Mentre in tanti, tra cui Falchi di Pronto Intervento e Croce Oro lo cercavano a Sperlonga, però, il corpo dell'uomo potrebbe essersi allontanato addirittura fino all'isola di Ventotene.

La Redazione

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK