Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Come funziona il frazionamento catastale

| di La Redazione
| Categoria: Territorio | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il frazionamento catastale è una procedura che consente di suddividere in alcune porzioni un terreno, un fabbricato o anche un singolo appartamento. Effettuare questo tipo di suddivisione non è semplice: in molti casi è necessario porre in opera numerosi cambiamenti interni alla struttura, con modifica anche degli impianti e degli allacciamenti alla rete di distribuzione cittadine gestita da Acqualatina.

Come si attua

Per poter effettuare un frazionamento catastale è prima necessario richiederne l’autorizzazione per via telematica, da consegnare poi, per l'approvazione definitiva, all'ufficio urbanistica presso il comune di Fondi. Il comune infatti deve rilasciare, nel caso di un fabbricato, apposita autorizzazione edilizia.

Se il frazionamento comporta invece la suddivisione di un terreno il comune deve autorizzare la suddivisione, cosa per cui spesso è necessario produrre apposita documentazione. Dopo aver ottenuto le apposite autorizzazioni è necessario produrre un atto notarile che modifiche le proprietà delle diverse frazioni ottenute, che andranno poi comunicate telematicamente al catasto, in modo che siano trasferite anche sui documenti che riguardano questo ufficio.

Le spese per il frazionamento

Per quanto riguarda il frazionamento di un terreno le spese non sono necessariamente alte; le principali uscite sono dovute alla necessità di predisporre gli atti di un notaio, che attesteranno l’avvenuta suddivisione della proprietà. Il frazionamento di un immobile può essere invece particolarmente oneroso. Questo perché per suddividere una proprietà può essere necessario approntare una serie di modifiche sull’immobile in essa compreso.

L’entità di tali opere dipende ovviamente da come si effettua la suddivisione, dal numero dei nuovi proprietari, e così via. In alcune situazioni può essere necessario ripristinare totalmente l’impianto idrico, posizionando nuovi servizi sanitari all’interno di un appartamento, oppure può essere necessario predisporre nuove porte di ingresso o rampe di scale.

Le motivazioni del frazionamento

Il frazionamento catastale si effettua per diversi motivi, tipicamente per suddividere un fabbricato o un terreno tra più proprietari, in seguito ad una successione ereditaria, o ad una vendita. Alcune persone invece possono effettuare il frazionamento per aumentare il valore del fabbricato o del terreno in loro possesso, per poi rivenderlo a diversi acquirenti: in alcune città gli appartamenti di dimensioni contenute hanno un prezzo al metro quadrato superiore rispetto a quelli molto grandi.

Nella maggior parte dei casi al frazionamento catastale segue rapidamente un cambio di proprietà, almeno per quanto riguarda una parte del fabbricato o dei terreni. Per poter effettuare il frazionamento è necessario produrre numerosi documenti, maggiori informazioni si possono trovare a questa pagina. 

La Redazione

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK