Monte San Biagio: L’estate monticellana “fantasma”

| di Chiara Di Pinto
| Categoria: Tradizioni
STAMPA

Tra il tempo che cambia e l’estate agli sgoccioli è giunta l’ora dei rientri per la maggior parte delle persone. Ritorno dalle vacanze ben evidente in paese dalla diminuzione dei turisti e delle rispettive vetture, che fino a qualche giorno fa riempivano i parcheggi e costeggiavano i cigli delle strade. Estate monticellana che sta avendo, dunque, un termine ma che a fatti non è mai esistita in quanto non sono stati organizzati eventi di nessun genere da parte del Comune, come invece si faceva fino a qualche anno fa.

Strade sovraffollate, sagre, concerti, esibizioni folkloristiche, spettacoli teatrali e musicali coloravano le notti del paese attirando anche un notevole flusso di forestieri. Tutto questo appare solo un ricordo lontano poiché quest’anno se non fosse stato per i locali lungo la via del centro, i quali si sono dati da fare per organizzare serate di esibizioni musicali, karaoke e pianobar, non sarebbe esistita la movida paesana.

Mancanza di fondi necessari o solo povertà di spirito d’iniziativa? È certo che le associazioni, le parrocchie e gli esercizi commerciali non mancano per contribuire all’organizzazione di eventi. Bellezze naturali e architettoniche che verrebbero valorizzate nel caso di feste paesane e visite guidate, come è solito fare nei paesi e nelle città limitrofe, ovviamente dando anche il giusto peso all’economia locale che potrebbe solo che crescere con eventi che attirano ogni volta sempre più visitatori.

Chiara Di Pinto

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK