Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Fatto o mito: la cannabis aumenta davvero la creatività?

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Ci sono molte persone che ritengono la cannabis in grado di far aumentare la loro creatività oltre che essere benefica dal punto di vista della salute. Inoltre affermano che l'uso li rilassa, espande la mente e li rende piùintraprendenti. 

A tale proposito vediamo se si tratta di un dato di fatto o se è soltanto un mito, vero o falso che sia.

Cosa dice la scienza in merito alla cannabis che fa aumentare la creatività?

Molti studi nel corso degli anni hanno scoperto che la marijuana fa effettivamente percepire ai consumatori pensieri e idee più creative, il che aiuterebbe a spiegare perché così tanti artisti e musicisti ne pubblicizzano i benefici. Tuttavia la percezione non è sempre la stessa della realtà in quanto sappiamo che la marijuana altera le percezioni extrasensoriali.  

In effetti, la ricerca sulla cannabis e la creatività suggerisce che anche se effettivamente chi la assume si sente più creativi, in realtà è un'illusione.Ci sono tanti semi di cannabis autofiorenti sul mercato che offrono benefici che spaziano dall’aumento della creatività, alla concentrazione, spaziando per il relax.

Ad esempio, un nuovo studio su quasi 60 consumatori di cannabis nei Paesi Bassi ne ha esaminato gli effetti su una misura della creatività chiamata pensiero divergente, che in poche parole significa capacità di pensare in modo flessibile e trovare soluzioni originali ai problemi. 

La cannabis preferita da artisti e creativi

Indipendentemente da quello che pensano gli scienziati, è importante sottolineare che tantissimi sono gli artisti e i creativi che sostengono l’utilità della sostanza in quanto influenza il loro modo di agire e pensare.

A tale proposito vale la pena sottolineare che in molti amano la sativa più di ogni altra cosa e tra le tante specie che i suddetti artisti e creativi consumano con maggior frequenza troviamo la varietà nota con la denominazione di Orange Bud, che tra l’altro si è aggiudicata la Cannabis Cup. Le varietà come queste sono inoltrecon lunghe fioriture e hanno spesso una resa eccellente.

Un’altra sativa pura raccomandata per i suoi benefici in merito alla creatività è tuttavia la Desfrán che ha anch’essa raggiunto i vertici della popolarità tra i VIP.

Gli apprezzatissimi semi di Cannabis Ibrida

Sebbene le varietà di cannabis sativa siano le più associate al pensiero creativo, molti artisti e musicisti apprezzano lo sballo ad effetto immediato proveniente da altri esemplari della famiglia.

Selezionare una varietà di cannabis ibrida che combini una sativa solida ad un’indica di qualità è ad esempio un buon modo per ottenere questo effetto. Il risultato è un ibrido che combina una piacevole sensazione rilassantead un forte effetto mentale.

La botta sale rapidamente e con potenza, e basta quindi cercare la dose adatta alle proprie esigenze per svaparlae poi pensare in modo creativo. Sempre in riferimento alla tipologia di cannabis ibrida, va altresì aggiunto che tra le varietà di semi di cannabis altamente raccomandati vale la pena citare anche la Lemon Kix.

Questa varietà è stata infatti campionessa assoluta della HighLife Cup dell’anno 2018. Con la sua genetica ricca di THC, è una delle migliori mai create ed è sativa al 60%, di ottima qualità e perfettamente miscelata con l’indica.

Artisti famosi che consumano la cannabis

Molti artisti oggi apprezzano gli effetti della cannabis. Alcuni cantanti famosi sono molto aperti riguardo al loro uso come ad esempio Lady Gaga che dice: "Fumo molta erba quando scrivo musica".

L'altrettanto famoso rapper, Snoop Dogg, è noto invece per i suoi brani alimentati dalla cannabis e per la sua marca di erba disponibile sul mercato. A tale proposito va detto che ha introdotto la sua linea chiamata "Leafs by Snoop" come il primo marchio mainstream per un'erba.

A margine va sottolineato che anche pittori famosi hanno aperto la strada a nuove generazioni di artisti per integrare l'uso di prodotti che possano aumentare la creativitànel loro mestiere. 

Artisti moderni come Forest Ray e Pierre Schmidt hanno in tal senso prodotto molte opere d'arte di genere surreali e altamente fantasiosee che dicono con orgoglio essere alimentate proprio dal loro uso costante di cannabis.

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK