Palazzo Caetani, Fondi: due nuovi ritratti di Giulia Gonzaga, biografico e pittorico, per il 500° anniversario dalla nascita.

| di Simone Di Biasio
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Sabato 1 Giugno alle ore 10 a palazzo Caetani di Fondi sarà presentato il saggio storico della prof.ssa Susanna Rambaldi Peyronel (Università degli Studi di Milano) dal titolo: “Una gentildonna irrequieta. Giulia Gonzaga tra reti familiari e relazioni eterodosse”. L’Associazione “Ex Alunni del Liceo Classico P.Gobetti” di Fondi, il Creia Regione Lazio e l’autrice hanno fortemente voluto che la prima presentazione dell’opera avesse luogo proprio nella città e nella dimora della contessa Gonzaga Colonna.

L’appuntamento promette di essere estremamente interessante perché, a quanto pare, non tutte le facce della poliedrica figura della gentildonna erano state messe in luce. L’autrice sarà intervistata dal giornalista Simone di Biasio e il presidente dell’Ass. “Ex Alunni del Liceo Classico”, dr. Salvatore Nallo, invita gli appassionati di storia rinascimentale, gli storici locali, gli studenti e i cittadini a non perdere l’occasione per un approfondimento sul periodo storico e sul personaggio in considerazione dell’alto livello della relatrice; chi volesse prenotarsi per un intervento potrà far riferimento all’indirizzo maria.eletta@hotmail.it. La responsabile dell’organizzazione, dott.ssa Maria Eletta Carocci, auspica che possa svolgersi un appassionato dibattito, come accadeva alla corte di Giulia, a testimonianza che quell’eredità continua ancora a dare frutti.

Nell’ambito della manifestazione, i festeggiamenti per i 500 anni dalla nascita della bella contessa proseguiranno con un evento eccezionale: il maestro di fama internazionale Andrè Durand presenterà al pubblico il ritratto di Giulia Gonzaga. Il pittore canadese, che da Febbraio 2013 lavora in un “laboratorio artistico aperto” all’interno di Palazzo Caetani, è pronto a svelare il “suo” ritratto di madonna Giulia, ispirato alla tela del grande Tiziano ma inserito in una Fondi moderna ad evidenziare una continuità senza soluzione. Sicuramente il “quadro fondano” sarà amato come l’opera più nota del maestro Durand che ritrae papa Giovanni Paolo II del quale è stato unico ritrattista ufficiale. Gli organizzatori ringraziano: l’Accademia d’Arte drammatica del Lazio, il maestro Gabriele Carbone e l’Ass.araldica “Contea d’Aquino” che arricchiranno la manifestazione rispettivamente con una voce narrante, musiche e abiti d’epoca. La festa dedicata a Giulia Gonzaga si concluderà con un brindisi ed un aperitivo con prodotti tipici.

_________

Il libro
Una gentildonna irrequieta. Giulia Gonzaga fra reti familiari e relazioni eterodosse, Viella, 2012, pagg. 368. La biografia di Giulia Gonzaga, protagonista di un delicato passaggio della storia politica, culturale e religiosa del Cinquecento italiano, permette di cogliere con vivezza un’epoca ed i suoi drammatici snodi.
Discepola prediletta di Juan de Valdés e al centro del gruppo degli spirituali valdesiani, amica fedelissima del protonotario Pietro Carnesecchi (che, condannato per eresia, salirà al patibolo), Giulia Gonzaga fu donna profondamente legata al suo ceto, al suo potente casato e alle strategie familiari e politiche. All’ombra di tale famiglia condusse un’esperienza eterodossa assieme a molti altri, uomini e donne, protagonisti di un dissenso intellettuale e spirituale, prima che religioso, che dalla seconda metà del secolo fu duramente represso.

Questo libro racconta, da una particolare prospettiva, come il mutare degli equilibri politici in Italia, all’inizio del dominio spagnolo, si intrecciò con il dissenso religioso e con lo sforzo di imprimere un diverso corso alla Chiesa di Roma. Racconta anche le relazioni, le amicizie, le solidarietà di un’aristocrazia soprattutto femminile, che tentò di giocare un ruolo nell’aspro conflitto apertosi nella società italiana, durante il dilagare della Riforma in Europa, intorno al problema dell’ortodossia e dell’eterodossia.

Simone Di Biasio

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK