Centro storico nel degrado: nuova denuncia di Destra Sociale

Panni stesi da casa a casa, biciclette abbandonate ovunque, rifiuti e sporcizia: il movimento chiede sia emessa con la massima urgenza un'ordinanza ad hoc

| di Destra Sociale Fondi
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Rifiuti, mancato rispetto delle regole civiche più basilari e sporcizia: scene di ordinarie degrado nel centro storico di Fondi.

La denuncia arriva ancora una volta da Destra Sociale, nella persona di Alberto Di Fazio, autore di una nota dai toni molto duri di cui riportiamo alcuni passi:

“Da molto tempo ormai, noi della Destra Sociale - scrive - stiamo denunciando l'intollerabile decadenza del Centro storico di Fondi, decadenza che ha raggiunto livelli stratosferici con le ultime immagini che giungono da cittadini di Via Cavour i quali segnalano la presenza di decine di biciclette ammucchiate nei vicoli e panni stesi sui muri delle case, utilizzando le canaline come sostegno. Un quadro desolante ed inaccettabile, perchè tutti, nessuno escluso, sono tenuti ad essere decenti e a rispettare il comune decoro ed il diritto alla civiltà della comunità.

Invece, certi soggetti sembrano essere considerati esenti da ogni regola. 

Anni di chiacchiere su Fondi città turistica, ed oggi ci troviamo la Fondi città zombistica, tra serrande che chiudono, strade al buio e che si svuotano al calar del sole, facendo scappare persino quei lupi mannari che appartengono alla nostra tradizione.

Chissà se, nel leggere la nostra denuncia, il sindaco Salvatore de Meo vorrà emettere, prima di partire per Bruxelles, un'ordinanza che vieti a tutti di disporre dei vicoli come una proprietà privata, facendo capire ad alcuni che da noi esistono regole e che queste regole vanno rispettate".

Destra Sociale Fondi

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK