Sperlonga: cercasi comandante, nuovo affondo da parte della minoranza

| di Ufficio stampa "Sperlonga Cambia"
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Mentre la Giunta Cusani, con i soldi dei cittadini, continua a dare battaglia nelle aule di tribunale all’ex Comandante dei Vigili di Sperlonga, il nostro Comune, insieme a Lenola e Campodimele, ha avviato un concorso per assumere un nuovo Comandante della Polizia Locale.

La storia dell’ex Comandante dei vigili di Sperlonga è nota. Licenziata dall’amministrazione comunale, è stata poi reintegrata nel suo ruolo dal giudice del lavoro.

Sarebbe doveroso spiegare perché, in piena emergenza Covid, con decine di altre priorità, il Comune di Sperlonga decide di fare un concorso per assumere un nuovo Comandante dei Vigili, come sarebbe opportuno spiegare per quale motivo vi sia l’esigenza di assumere un comandante dei vigili quando il nostro Comune ha già nel suo organico questa figura.

Il concorso per l’assunzione di un nuovo comandante dei vigili merita dei chiarimenti e delle risposte. Il rapporto tra il sindaco Cusani e i vari Comandanti dei vigili urbani che si sono succeduti nel tempo è stato spesso burrascoso, a volte breve, e sempre è mancata una continuità nella gestione di uno dei servizi comunali più importanti. Insomma, Sperlonga non hai mai avuto un Comandante stabile e fedele negli anni. I conflitti continui tra il sindaco Cusani e i vari comandanti dei vigili, alla luce anche di quelle che sono le vicende giudiziarie del primo cittadino, non possono passare inosservati.

Inoltre, il gruppo consiliare di minoranza di Lenola ha chiesto dei chiarimenti sulla procedura, lamentando la non adeguata pubblicità del concorso sull’albo pretorio del Comune. Anche questo è un aspetto che meriterebbe un approfondimento.

A Sperlonga sappiamo che tutto è possibile quando c’è di mezzo il sindaco Cusani. Ormai, purtroppo per loro, se ne stanno accorgendo anche i cittadini di Lenola e Campodimele, che condividono con noi la gestione di alcuni servizi comunali. Con la recente creazione di una nuova società partecipata, inoltre, i cittadini dei due paesi collinari ci faranno la cortesia di pagare anche il servizio di salvataggio dei bagnanti.

Il pessimo stato dei servizi comunali, la carenza di personale negli uffici e le lungaggini burocratiche che scoraggiano i cittadini, alle prese con pratiche infinite, ci convincono sempre di più della necessità di una riforma organica e complessiva dell’amministrazione comunale di Sperlonga. Il mandato del sindaco Cusani si avvia a conclusione e la sua eredità sarà un’amministrazione al collasso.

Servizi migliori, una burocrazia più rapida e digitalizzata, uffici più efficienti e al servizio dei cittadini saranno la strada da seguire per ripartire e per ricostruire quello che le amministrazioni targate Cusani, negli ultimi decenni, hanno distrutto.

Ufficio stampa "Sperlonga Cambia"

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK