Parlamento Europeo, De Meo: “Approvate in plenaria tre proposte legislative per la PAC"

| di Ufficio stampa eurodeputato Salvatore De Meo
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Sono state approvate oggi (venerdì 23 ottobre) dalla seduta plenaria del Parlamento europeo a Bruxelles, 3 proposte legislative del pacchetto sulla Politica Agricola Comune, la più importante delle politiche dell'Ue, presente già nel Trattato di Roma del 1957. Da sola, con 344 miliardi stanziati per il 2021-2027, la PAC rappresenta oltre un terzo del bilancio europeo.

«Ventidue milioni di cittadini europei lavorano in questo settore, il 47% del nostro territorio è agricolo – dichiara l’on. Salvatore De Meo, membro della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale -, sostenere l’agricoltura significa sostenere il futuro dell’Europa. Gli investimenti dell’Ue e le abilità degli imprenditori del settore hanno fatto dell’Europa il leader mondiale in agricoltura, per qualità di prodotti, sicurezza alimentare, innovazione ed elevati standard ambientali. In agricoltura l’Italia è il primo Paese in Europa per numero di prodotti di qualità certificata, ed è un settore strategico per la crescita economica e occupazionale. La delegazione di Forza Italia al Parlamento europeo, guidata dal Presidente Berlusconi e dall’on. Tajani, si è battuta per un’agricoltura moderna e competitiva che sappia coniugare prestazioni economiche, salvaguardia dei livelli di produzione, competitività delle imprese e tutela dell’ambiente. Continueremo a batterci – continua De Meo - per difendere gli agricoltori, il Made in Italy, i marchi di origine, proteggendo i nostri prodotti dalle importazioni dai Paesi Terzi e per ottenere più fondi per la ricerca nel settore agroalimentare. È fondamentale sostenere i grandi e piccoli produttori, i giovani e le loro innovazioni in campo agricolo, facendo in modo che i finanziamenti arrivino ai veri agricoltori. Il voto – ribadisce De Meo - è frutto di lunghi negoziati e alla fine abbiamo ottenuto il migliore compromesso possibile. In tempi di grande incertezza economica, è fondamentale dare agli agricoltori un quadro normativo chiaro. Nonostante i tagli, all’Italia arriveranno oltre 3,6 miliardi di euro l’anno per un totale di 25,4 miliardi di trasferimenti diretti. Tocca ora al Governo italiano – conclude l’europarlamentare -, in attesa dei prossimi passaggi in ambito Ue, accelerare i tempi del Piano strategico nazionale per il quale è necessario un nuovo patto tra Ue, Stati membri, regioni e agricoltori».

Ufficio stampa eurodeputato Salvatore De Meo

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK