Partecipa a FondiNotizie.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ad ognuno le sue responsabilità

Condividi su:

Il caso Mof sta creando un vero putiferio nella città di Fondi, la cosa è comprensibile: chi si sentirebbe al sicuro nel sapere che il proprio posto di lavoro vacilla? Chi si sentirebbe tranquillo sapendo che coloro che dovrebbero “salvare” la situazione sono gli stessi che l’hanno provocata? Proprio così, sono esattamente le stesse persone che, in un modo o nell’altro si ritrovano ad essere ancora in una posizione privilegiata a guardare il problema dall’alto, un problema che hanno creato loro.

A questo punto, non basta più risolvere la situazione pagando, per risolverla veramente ci sarebbe bisogno di far prendere ad ognuno le proprie responsabilità partendo dal principio: tale Giuseppe Simeone che, negli anni passati ha ricoperto un ruolo nella Regione Lazio e che di conseguenza ha seguito da vicino tutto ciò che è successo. Lo stesso Simeone ora troneggia dicendo che è tutta colpa della Regione guidata da Zingaretti se il Mof non si riprende perché, ormai a quattro mesi dalle elezioni ancora non si è fatto niente. Probabilmente il signor Simeone ha dimenticato quando, negli anni passati, occupava una poltrona proprio alla regione guidata in modo disastroso dalla giunta Polverini, vero artefice della situazione melmosa in cui ora è costretto a navigare il Mercato Ortofrutticolo.

Ovviamente però, ora, sarebbe davvero il momento che Zingaretti prendesse una decisione. Non è sicuramente una situazione semplice da risolvere, problemi che si portano avanti da anni non possono essere risolti nel giro di pochi mesi ma sicuramente bisogna tenere sotto controllo la situazione e per farlo, andrebbero allontanate tutte quelle persone scomode che fanno di una poltrona il trono supremo. Chi ha un po’ di potere, pare, abbia preso l’abitudine di fare tutto ciò che vuole credendo di avere tutte le porte spalancate.

Ora, però, il problema non è più avere le porte spalancate o comportarsi da vero superuomo con super poteri (non nel senso dell’Uomo Ragno, si intenda, ma che possiede il potere di prendere decisioni), il problema è avere persone competenti che ad imbrogli e scorrettezze dicono basta, per auspicare ad una situazione migliore per tutti. Non sembra un sogno così irrealizzabile, oppure no?

Condividi su:

Seguici su Facebook