Partecipa a FondiNotizie.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Tares, pagamenti e precisazioni

Condividi su:

È arrivato il momento di pagare la famosa tassa del Tares o, come meglio la conosciamo tutti, la tassa sull’immondizia. A causa di un’incertezza normativa scaturita dal passaggio Tarsu a Tares, il sindaco Salvatore De Meo e l’assessore al Bilancio Vincenzo Capasso, hanno deciso di dare alcune precisazioni. Il fine è quello di nono creare disguidi al momento del pagamento.

Infatti, nelle lettere che stanno arrivando a casa di ogni cittadino in questi giorni, sono presenti due scadenze per il possibile pagamento, il 30 luglio e il 30 settembre del corrente anno. Ovviamente, arrivando sicuramente dopo la prima data di scadenza la precisazione è d’obbligo: quella del 30 luglio non va presa in considerazione, per tanto, anche chi si appresterà a pagare qualche giorno seguente non troverà alcun aumento sulla tassa.

Però una domanda sorge spontanea? Il progetto è stato approvato, le tasse ci sono, nessuno sembra essersi dimenticato della nettezza urbana e allora: che fine ha fatto il porta a porta? Ne abbiamo già parlato nei mesi scorsi ma ora, visto che le tasse si stanno per pagare, perché non si da inizio a un bel progetto che è stato lanciato come passo decisivo per la città del 2013? E che, tra l’altro, continua a campeggiare sul sito del comune di Fondi?
Risposta a queste domande non c’è, per ora non ci resta che pagare le tasse, il resto, forse, verrà da se. 

Condividi su:

Seguici su Facebook