Monte San Biagio: Stazione ferroviaria, Degrado e mancanza dei servizi igienici

| di Chiara Di Pinto
| Categoria: Territorio
STAMPA

Situazioni di degrado riversano sulla stazione ferroviaria di Monte San Biagio la quale, da troppo tempo, risulta essere carente di servizi che di norma dovrebbe fornire giornalmente.

Scalo ferroviario definibile quasi come un punto nevralgico per il paese, che accoglie numerosi pendolari di Terracina, Monte San Biagio, Lenola, Fondi e Campodimele, ma l’accoglienza non risulta essere delle migliori visto il malfunzionamento dei bagni, guasti ormai da mesi. E come dovrebbe comportarsi un pendolare che, munito di biglietto o abbonamento, aspetta una o due ore di attesa per i frequenti ritardi? E bambini, anziani o persone disabili come potrebbero attendere senza servizi igienici? E proprio per questa ragione si deve fare i conti molto spesso con il forte odore di urina nell’aria, in particolar modo durante le ore serali.

Ma i ferrovieri impiegati hanno risposto che non è più interesse delle Ferrovie dello Stato provvedere a queste mancanze, bensì dovrebbe occuparsene il Comune viste le ultime disposizioni da parte degli enti.

Altri disagi riguardano biglietterie chiuse e macchinette non funzionanti. Lì l’interesse ricadrebbe sui gestori del servizio che dovrebbero fornire al cliente un’assistenza continua e gratuita, visti anche  gli ultimi rincari da parte della rete ferroviaria.
Problemi seri e non più trascurabili da cui derivano la rabbia di tanti, il disagio per molti e l’oltraggio per tutti.

Chiara Di Pinto

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK