Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

I calciatori più veloci della Serie A

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Nel calcio “schizofrenico” e rapido d'oggi, la dote della velocità è assolutamente un’arma in più, basti ricordare come le squadre inglesi che comandano in Europa fanno di questa qualità il loro punto di forza. Vediamo dunque quali sono i calciatori più veloci della Serie A

Manolas è il più veloce di tutti in Serie A

Non un attaccante o un esterno d’attacco, bensì un difensore: è Kostas Manolas, difensore del Napoli e della nazionale greca, il calciatore più veloce del campionato di Serie A, avendo raggiunto un picco di 35, 41 chilometri orari durante il match di agosto Juventus-Napoli. Un numero impressionante, se si pensa che Usain Bolt, detentore del record del mondo nei 100 metri piani, ha toccato il picco massimo a quota 37,578 km/h. Anche sulla velocità si ripresenta uno dei “derby” d’Italia fra i più appassionanti, quello fra Napoli e Juventus, poiché sul secondo posto del podio c’è Cristiano Ronaldo: nonostante la sua non più giovane età, CR7 ha fatto registrare un picco di 34,62 km/h sempre durante il match di andata allo Juventus Stadium del 31 agosto scorso. Al terzo posto fra i calciatori più veloci della Serie A c’è un altro attaccante, Simone Zaza del Torino, capace di raggiungere la velocità di 34,56 chilometri orari nel match contro il Sassuolo. Una statistica che può essere da spunto per gli operatori delle scommesse, laddove ad esempio molti bookmaker propongono giocate e quote sul numero di falli laterali o sulla prima ammonizione della partita, sarebbe un’idea poter puntare sul giocatore che ha dimostrato di essere estremamente rapido all’interno della partita. Sono questi numeri e statistiche che sicuramente tornano utili a allenatori, preparatori atletici e tecnici in concomitanza con la preparazione di match importanti: saper di incontrare giocatori molto rapidi e veloci può rendere necessario apportare delle modifiche all’assetto tattico della squadra, o alle singole marcature. 

<iframe src="https://www.facebook.com/plugins/post.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2FBale%2Fphotos%2Fa.876039975746423%2F3041087872574945%2F%3Ftype%3D3&width=500" width="500" height="612" style="border:none;overflow:hidden" scrolling="no" frameborder="0" allowTransparency="true" allow="encrypted-media"></iframe>

Bale il più veloce in Europa

Molti avrebbero pensato che il giocatore più veloce del mondo fosse il talentuoso attaccante del PSG e della Francia Kylian Mbappé, anche per la sua giovanissima età abbinata alle sue indiscutibili doti fisiche, ma non è così. La corona del “re della velocità” nel calcio in Europa va all’esterno del Real Madrid Gareth Bale, capace di raggiungere i 36,9 chilometri orari, davvero a un “soffio” da Bolt, qualcosa di davvero sorprendente se si considera che il giocatore gallese sa calciare, crossare e dribblare: la tecnica abbinata a una velocità del genere fa di Bale uno dei giocatori più completi. Al secondo posto per velocità troviamo, appunto, Mbappé, con il suo picco di 36,0 km/h, mentre in terza posizione c’è la punta dell’Atletico Bilbao Iñaki Williams, con la velocità massima di 35,71 chilometri all’ora. Comparando i primi tre calciatori più veloci nella nostra Serie A con quelli più veloci in Europa, salta subito all’occhio che il più “lento” del podio europeo supera il più veloce del campionato italiano. Le motivazioni di questo gap possono essere diverse, fra le più probabili c’è che il nostro campionato è da sempre una competizione nella quale regna un tatticismo talvolta esasperato ed è difficile che le squadre lascino molto spazio a giocate di velocità; di conseguenza diventa difficile che un calciatore esprima tutto il suo potenziale sotto quest'aspetto. Altro calciatore che si è fatto notare non soltanto per i suoi goal, ma anche per la sua velocità, è l'emergente centravanti del Borussia Dortmund Haaland, capace di percorrere 60 metri in 6,64 secondi, poco sotto il record mondiale della specialità sulla stessa distanza, fatto registrare da Coleman nel 2018, che corse i 60 metri in 6,34 secondi.

Una considerazione importante da fare relativa al concetto di velocità, è che si corre il rischio di preferire le doti fisiche e di sprint a quelle di qualità e palleggio, cosa che rappresenterebbe un notevole passo indietro per la tecnica individuale. Tale trend è forse una delle maggiori cause della sempre minore presenza di numeri “10” nel calcio attuale, che si stanno trasformando più in ali che in veri e propri trequartisti. Il calcio ha bisogno sia della velocità che della tecnica, è inimmaginabile concepire il gioco più bello del mondo senza la fantasia di Baggio, Totti o Neymar.

Links

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK