Gioca alle slot nonostante il Dpcm: denunciati in due

Nei guai sia l'uomo uscito senza giustificato motivo che il dipendente responsabile di non aver disattivato le macchinette

| di Questura di Latina
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Nella mattina di oggi gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Fondi, nell’ambito dei capillari servizi di controllo del territorio, disposti dalla Questura di Latina e finalizzati a verificare il puntuale rispetto delle limitazioni e restrizioni previste dal D.P.C.M. emesso per contrastare l’epidemia da coronavirus, hanno individuato, in quella località, una persona che, non rispettando i dettami della vigente normativa, è stata trovata a giocare ad una slot machine, all’interno di un Bar attiguo ad una stazione di servizio.

Per tale comportamento l’uomo. M.B. di anni 68, verrà deferito alla competente autorità giudiziaria per non aver rispettato l’obbligo di restare in casa, uscendo per motivi assolutamente non necessari.

Analogamente verrà denunciato il dipendente dell’attività, P.D. di anni 46, per non aver disattivato le slot machine e quindi, a sua volta, disatteso a quanto prescritto.

A carico della titolare dell’esercizio pubblico, verrà invece richiesto il provvedimento di chiusura.

Questura di Latina

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK