Bando Green: il Parco dei Monti Aurunci si prepara al post emergenza

"Dopo l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo tutto cambierà, ma noi dobbiamo farci trovare pronti e riteniamo di essere sulla strada giusta"

| di Parco dei Monti Aurunci
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Approvati e finanziati dalla Regione Lazio tre progetti del Parco dei Monti Aurunci nell’ambito del Bando Green.
Si tratta di altrettanti mirati interventi con un unico denominatore: accompagnare i giovani al rispetto dell’ambiente e renderli protagonisti della sfida  attorno ai cambiamenti climatici.

I progetti redatti dall’Ente Parco, sono aperti alle scuole di primo e secondo grado (sia pubbliche sia private), ma anche gli organismi locali deputati alla formazione.
Un rapporto simbiotico tra le Scuole e il Parco per dare piena attuazione alla missione formativa della cultura ambientale, ma anche e soprattutto civica.

I progetti finanziati con il bando regionale sono i seguenti: 1)Amici del Parco - il guardiaparco; 2) Alla scoperta della falegnameria e vivaio
del Parco ; 3) Viaggio nel Museo naturalistico di Spigno Saturnia.
Progetti che permetteranno ai giovani di confrontarsi con le biodiversità nell’area incontaminata della catena degli Aurunci e allo stesso tempo conoscere i meccanismi di tutela e conservazione dell’area protetta.
 

“La graduatoria dimostra l’ottimo lavoro che il Parco Naturale degli Aurunci sta facendo: tre progetti finanziati è un risultato va al di là della più rosea aspettativa.
Dopo l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo tutto cambierà, ma noi dobbiamo farci trovare pronti e riteniamo di essere sulla strada giusta.
Non posso che ringraziare il presidente del consiglio regionale Mauro Buschini per l’ottima interlocuzione che ci ha concesso e il direttore del Parco Giorgio De Marchis, assieme a tutta la struttura dell’Ente, per il lavoro portato a termine.
In questi giorni siamo a casa, ma siamo speranzosi per un futuro pieno di eventi e iniziative di grande sostenibilità ambientale”, è stato il commento del presidente del Parco Marco Delle Cese.

“Non vediamo l’ora di poter cominciare - ha aggiunto il direttore Giorgio De Marchis - e di mettere a disposizione delle istituzioni scolastiche e dei giovani del sud del Lazio belle esperienze da vivere a pieno in un’area incontaminata come la Catena degli Aurunci”.

Parco dei Monti Aurunci

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK