Festa della Liberazione: il messaggio del vice sindaco maschietto

| di Ufficio stampa Comune di Fondi
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Domani, 25 Aprile, si celebra la “Festa della Liberazione”, la festività nazionale istituita nel 1949 per ricordare la fine del regime fascista e dell’occupazione nazista durante la Seconda guerra mondiale, simbolicamente associata al 25 Aprile 1945. In quella data avvenne infatti la liberazione dall’occupazione nazifascista delle città di Milano e Torino, sebbene la guerra continuò ancora per qualche giorno fino ai primi di Maggio.

Per l’occasione il Vice Sindaco di Fondi Beniamino Maschietto ha voluto rivolgere un messaggio alla cittadinanza: «Nessuno di noi dimentica attraverso la Storia la sofferenza e il dolore di tutti gli italiani, sia durante la Grande guerra che nel corso del secondo conflitto mondiale. Celebrare la Liberazione dall’oppressione nazifascista è un modo per sentirci uniti. Rievochiamo la memoria di quegli eventi rapportandola alla sofferenza di queste settimane, che ha visto la morte a causa del Coronavirus di molti testimoni di quegli anni drammatici. Ma tutti dobbiamo anche ricordare il grave e laborioso compito della ricostruzione che il nostro Paese ha saputo portare avanti risollevandosi da quel periodo buio, uscendo dall’emergenza e preparando le condizioni per la ripresa economica. Ed è a questo che dobbiamo fare appello in questi giorni, ritrovando la speranza che animava gli italiani in quegli anni. Mi auguro che tutti noi domani ci sentiremo uniti, abbracciati sia pure virtualmente per ricordarci che siamo un grande popolo e che ci aspetta una nuova primavera».

Ufficio stampa Comune di Fondi

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK