Monte San Biagio Futura sul trasporto pubblico: "Studenti penalizzati"

A pagare il prezzo della rimodulazione degli orari e dei percorsi secondo la minoranza sono gli alunni di Vallemarina e del centro storico

| di Monte San Biagio Futura
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

La rimodulazione degli orari e dei percorsi del trasporto pubblico recentemente operata dal Comune di Monte San Biagio ha fortemente penalizzato l’intera cittadinanza, in particolare gli studenti della contrada di Vallemarina e del Centro Storico.

Sia da Piazza Vernone che da Vallemarina, l’unica corsa diretta alla Stazione Ferroviaria parte alle ore 6.40. Tenendo conto che la circolare impiega in media circa 15 minuti per arrivare nei pressi della Stazione Ferroviaria, gli studenti diretti a Terracina devono sopportare il disagio di attendere più di un’ora alla fermata del Cotral, fino alle ore 8.00, orario di partenza del pullman. Non solo: per poter prendere l’autobus alle 6.40, nella migliore delle ipotesi, chi si reca a studiare sia a Terracina che a Fondi è costretto a svegliarsi almeno alle ore 6.00 del mattino: cosa sinceramente inconcepibile, considerando che il tragitto da percorrere è di pochi chilometri!

Tale problematica aggrava le tante criticità di un trasporto urbano scarsamente efficiente, da noi segnalate sin dall’adunanza consigliare del 29 settembre 2019 e, tuttavia, ancora irrisolte.

Auspichiamo pertanto un solerte intervento da parte dell’assessore competente, affinchè si possa porre definitivamente rimedio alle pecche di un servizio la cui efficienza, da ormai troppo tempo, lascia alquanto a desiderare.

I consiglieri Guglielmo Raso, Ermanna Casale, Gianpiero Trani

Monte San Biagio Futura

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK