L'endorsement di Maurizio Cantafio a De Filippis: "A Fondi si inizia con il piede sbagliato"

| di Maurizio Cantafio Coordinatore Sinistra Italiana Provincia di Latina
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Inizia con due passi falsi il cammino della maggioranza di destra guidata dal sindaco Beniamino Maschietto al comune di Fondi.

Nella prima riunione del nuovo consiglio comunale, il 24 ottobre, la maggioranza ha messo in scena una farsa da avanspettacolo facendo finta di concedere alle opposizioni la presidenza dell’assise. Sembrava una buona intenzione, ma il capogruppo di Forza Italia ha designato come presidente in rappresentanza  delle opposizioni Giulio Mastrobattista, ex candidato sindaco di Fratelli d’Italia , ignorando che tra il primo e secondo turno l’avvocato Mastrobattista si è di fatto aggregato alla maggioranza appoggiando il candidato di Forza Italia, Maschietto. Terminata la recita della farsa, con l’elezione di Mastrobattista votato dalla maggioranza e non dalle opposizioni, la stessa maggioranza si è appropriata di entrambe le vicepresidenze, violando le più elementari consuetudini di correttezza politica e istituzionale. A conclusione di questa poco edificante vicenda è arrivata l’espulsione di fatto da Fratelli d’Italia del consigliere Mastrobattista.

Subito dopo la maggioranza, con la pilatesca astensione del rappresentante della lista civica  Fondi Vera, prendendo a pretesto un parere consultivo fornito del Segretario comunale, ha dichiarato incompatibile il consigliere comunale Raniero De Filippis, eletto dalla coalizione formata della lista civica Camminare Insieme e dal Partito Democratico. Il pretesto è stato la dichiarazione, resa dallo stesso De Filippis, di incompatibilità tra la carica di consigliere comunale e il suo incarico di dirigente presso la Regione Lazio. De Filippis aveva però già fatto presente al Segretario comunale e agli altri consiglieri che aveva chiesto, nei termini di legge, di essere posto in alternativa non retribuita, quindi la causa di incompatibilità stava per essere rimossa. Come è stato successivamente comunicato a De Filippis per posta elettronica, il 24 ottobre la domanda di aspettativa era già stata accolta e quindi la causa di incompatibilità era stata superata.

Sinistra Italiana, pur avendo piena fiducia di Salvatore Venditti che come candidato più votato nella lista Camminare Insieme è subentrato per surroga a Raniero De Filippis , chiede che il Consiglio Comunale di Fondi sia convocato al più presto per revocare l’estromissione di De Filippis, entrato in consiglio comunale grazie al voto di più di 1700 elettori.

Sinistra Italiana chiede inoltre le dimissioni di Giulio Mastrobattista da presidente del Consiglio Comunale, affinché sia eletto presidente un vero rappresentante dell’opposizione, che faccia da argine agli arbitri di una maggioranza arrogante e arruffona.

Maurizio Cantafio

Coordinatore Sinistra Italiana Provincia di Latina

Maurizio Cantafio Coordinatore Sinistra Italiana Provincia di Latina

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK