In arrivo un nuovo regolamento per la pesca nel Lago di Fondi

| di Parco dei Monti Ausoni
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Continua l’impegno istituzionale dell’Ente regionale Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, a difesa e sostegno dei territori delle tre aree protette che gestisce.

Così l’Ente Parco, sulla base del lavoro in sinergia con la Regione Lazio e del testo elaborato dagli uffici della Direzione Regionale Agricoltura, Foreste, Promozione della Filiera e della Cultura del cibo, Caccia e Pesca e dell’ARSIAL – Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, ha organizzato una riunione con i rappresentanti dei Comuni di Fondi e Monte San Biagio e delle Associazioni e Cooperative dei pescatori professionali per un confronto sulla proposta di nuovo Regolamento dell’esercizio della pesca nel Lago di Fondi.

Scopo dell’incontro, che si è tenuto con un tono di grande interesse diffuso tra gli interlocutori, è stato quello di verificare e segnalare eventuali modifiche e integrazioni al testo del Regolamento da proporre alla Regione, prima della sua approvazione definitiva.

Le osservazioni, che sono state condivise e segnalate, riguardano in particolare l’indicazione di inserire nel Regolamento il riferimento anche alla pesca sportiva, la possibilità per i pescatori professionisti di avere una peschiera ufficiale, mediante la regolamentazione delle concessioni relative alle aree demaniali lacuali, il sostegno alla promozione di un ittiturismo consapevole.

Nell’incontro, infine, si è proposto e concordato di costituire presso questo Ente Parco un Tavolo di Lavoro su tutte le problematiche e gli aspetti inerenti il Lago di Fondi.

 

“Si è subito dato seguito a tale propositiva e costruttiva indicazione – dichiara il Direttore dell’Ente Parco dott. Lucio De Filippis – e quindi, con Delibera n.9/2021 del Presidente dell' Ente Parco, si è istituito questo Tavolo di lavoro plurale, che sarà coordinato dai nostri Uffici, e partecipato innanzitutto dai rappresentanti dei Comuni di Fondi e Monte San Biagio, della Regione Lazio, del Consorzio di Bonifica Sud Pontino, da altri Enti e dagli operatori del settore della pesca e dalle associazioni operanti nel comprensorio lacuale”.

“Il Lago di Fondi – evidenzia il Direttore De Filippis – è parte integrante della Rete Europea Natura 2000, identificato con il codice n. IT 6040010 e inserito nell’elenco dei Siti di Importanza Comunitari e Zone di Protezione Speciale”.

"Il vero impegno – conclude De Filippis - è dunque quello di riuscire a coniugare sempre di più il nostro ricco patrimonio naturalistico, paesaggistico, storico e culturale, con le tante  risorse socio-economiche legate alle attività e iniziative umane di contesto, in un’ottica di compatibilità con le disposizioni di tutela e di sostenibilità ambientale per l’area del Lago di Fondi, che resta, tra l'altro, un importante snodo lungo la direttrice migratoria tirrenica e luogo di sosta preferenziale per l'avifauna di passaggio E’ una sfida, questa, che possiamo vincere solo insieme, con il contributo di tutte le parti coinvolte".

Parco dei Monti Ausoni

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK