Partecipa a FondiNotizie.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La riunione sul “Contratto di Fiume e di Lago” per il Lago di Fondi e i corsi d’acqua della Piana

Condividi su:

Si è tenuta nei giorni scorsi la riunione sulla proposta “Contratto di Fiume e di Lago” per il Lago di Fondi e i corsi d’acqua della Piana. L’incontro è stato promosso dalle associazioni locali Circolo Intercomunale Legambiente “Luigi Di Biasio”, Fare Verde Fondi, WWF Litorale Laziale, Gruppo Scout Fondi 2, Fondi Plastic Free, Italia Nostra sezione Fondi e Monti Ausoni. Ringraziamo l’assessore all’ambiente del comune di Fondi Fabrizio Macaro per aver convocato la riunione presso la sala consiliare.

All’incontro è stata invitata a intervenire Cristiana Avenali, responsabile del Nuovo Ufficio di Scopo per Piccoli Comuni e Contratti di Fiume della Regione Lazio che ha illustrato le principali caratteristiche e richieste dei contratti di fiume. Hanno partecipato, oltre all’assessore all’ambiente del comune di Fondi, l’assessore alle energie rinnovabili del Comune di Monte San Biagio Luana Colabello, il direttore del Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi Lucio De Filippis, il dirigente del Parco Naturale Regionale Monti Aurunci Giuseppe Marzano, e il funzionario del Consorzio di Bonifica Paolo Giardino. Anche l’Associazione Pescatori per il Lago di Fondi sosterrà il progetto e ne sarà parte attiva.

Il reticolo idrografico e gli ecosistemi fluviali costituiscono elementi di elevato valore naturalistico, habitat importanti per numerose specie di fauna e flora, nonché elementi fondamentali di interconnessione ecologica del territorio. Nonostante la loro importanza, tali ecosistemi sono sempre più minacciati a livello globale dai cambiamenti climatici e a livello locale dalle attività antropiche. Le azioni messe in atto per la loro salvaguardia sono spesso vanificate dalla frammentarietà con cui vengono progettate e realizzate, non inserite in un quadro sinergico e di sistema. Da qui la proposta di realizzare un Contratto di Fiume e di Lago per il Lago di Fondi e i corsi d’acqua della Piana. Essa rappresenta un necessario punto di partenza per il confronto con il territorio e la definizione degli obiettivi e degli scenari di tutela e salvaguardia, una modalità di governance inclusiva e partecipativa in cui coinvolgere i cittadini, le attività produttive, gli amministratori. E’ necessario creare occasioni di collaborazione e di integrazione tra le istituzioni pubbliche, e tra queste e gli attori privati presenti localmente, nelle scelte di pianificazione e programmazione dei diversi comparti produttivi, dell’ambiente e del territorio.

Il prossimo passo sarà la sottoscrizione del manifesto di intenti. I contratti di fiume e di lago non hanno scadenze e sarà possibile anche in futuro per altre istituzioni, associazioni e portatori di interessi aderire al progetto. 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook