Giovani fondane alle prese con la droga

| di Veronica Ghiraldo
| Categoria: Attualità
STAMPA

In una settimana sono state già due le ragazze fondane arrestate per detenzione di sostanze stupefacenti; le due donne, di appena 24 e 30 anni, infatti, sono state trovate con delle sostanze illegali nel corpo. Il fatto che il numero sia già di due in una settimana fa pensare a quanto stia diventando triste la vita dei giovani fondani che, probabilmente, grazie a questo giro di droghe riescono a vivere. Ovviamente, il tutto, senza pensare alle conseguenze.

Il fatto che siano stati trovati degli ovuli nel corpo delle due donne, la prima lo avevo inserito nella cavità vaginale e l’altra nella cavità rettale, fa capire quanto si è disposti a correre il rischio di vita pur di portare a termine una trattativa di spaccio. Infatti, non sono rari gli episodi che hanno portato uomini e donne alla morte proprio a causa di questa tecnica poco sicura: gli ovuli, infatti, rischiano di aprirsi nel momento in cui sono nel corpo portando ad una crisi di overdose.

Insomma, quello che è successo in una settimana a queste due donne fondane dovrebbe far riflettere non solo sul fatto che molto spesso i giovanissimi vengono abbandonati e lasciati crescere e fare ciò che vogliono ma bisogna anche pensare a quanto le sostanze stupefacenti non sono così lontane da ognuno di noi. Lo spaccio di droghe, anche di quelle leggere, purtroppo, non è cosa rara e proprio di questo bisognerebbe mirare: pensare ad educare i giovani, dargli un’opportunità diversa nella loro vita per non far prendere loro strade pericolose quando poi saranno cresciuti.

Veronica Ghiraldo

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK