Partecipa a FondiNotizie.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Sperlonga Cambia" su igiene e decoro: anche i cumuli di rifiuti sono diventati “multipiano”

Condividi su:

Nel corso del Consiglio comunale abbiamo ricordato al sindaco Cusani della petizione popolare avviata dal nostro gruppo consiliare e depositata nell’estate 2017. Dopo settimane di cumuli di rifiuti abbandonati per le strade e disagi per i cittadini a causa di un pessimo servizio di raccolta di rifiuti, il nostro gruppo consiliare decide di avviare una raccolta firme che raccolse 700 sottoscrizioni, tra residenti di Sperlonga e turisti.

Quella petizione non ha mai avuto risposta. Tra le proposte fatte c’era anche quella di riaprire le isole ecologiche, in particolare quella del centro storico, per aiutare le attività commerciali nel conferimento e per evitare l’abbandono dei rifiuti nei vicoli del nostro paese.

Quest’anno si ripetono nuovamente gravi fenomeni di inciviltà e diverse zone del nostro paese, primo fra tutti il centro, sono pieni di rifiuti abbandonati e cumuli di immondizia.

A distanza di tre anni ci ritroviamo a dover ricordare al Consiglio Comunale quella petizione che non ha mai avuto risposta, perché le proposte di allora, ovvero una pulizia straordinaria del paese, maggiore tutela del decoro urbano e potenziamento del servizio di raccolta di rifiuti, valgono ancora oggi.

Il sindaco Cusani ha risposto alla nostra proposta sostenendo che le isole ecologiche si trasformano in piccole discariche e quindi non saranno riaperte.

Peccato però che proprio nel parcheggio multipiano del centro storico siano ammassati cumuli di rifiuti e immondizia, che formano una vera e propria discarica. Ci chiediamo di nuovo, a questo punto, che senso abbia tenere chiuse le isole ecologiche, quando poi i rifiuti finiscono per invadere parcheggi e locali comunali.

Solleciteremo l’ufficio ambiente del Comune a intervenire per bonificare i locali del parcheggio multipiano. Tuttavia, è chiaro che alla base di queste problematiche e di disservizi così gravi ci sono anche delle responsabilità politiche.

Le alternative sono due. O il sindaco Cusani non conosce cosa avviene sotto il suo naso, oppure tollera che il parcheggio multipiano sia utilizzato come una discarica. In entrambe le ipotesi, questo è l’ennesimo esempio dell’inadeguatezza del sindaco Cusani a ricoprire il ruolo di primo cittadino.

L’Amministrazione Cusani si limita ormai a spot propagandistici che descrivono una realtà che non esiste, molto lontana dalla realtà e dai disagi quotidiani vissuti dai cittadini e dai turisti del nostro paese.

Le elezioni del prossimo anno saranno l’occasione per dare finalmente a Sperlonga un’Amministrazione seria, competente e veramente interessata alle sorti della nostra comunità.

Condividi su:

Seguici su Facebook