Day Surgery ancora non attivato: il comitato pro ospedale torna all'attacco

| di Comitato Pro Ospedale
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Il presidente del comitato pro ospedale Lucio De Santis interviene nuovamente presso i vertici ASL per ottenere il potenziamento della struttura ospedaliera. Nonostante la riuscita manifestazione del 20 febbraio non ci hanno ancora attivato il reparto di day surgery, e soprattutto non si capisce con quale personale esso possa essere attivato.

Anche il reparto di medicina è carente di figure professionali, e la sera dopo le ore 20.00 non è possibile per i cittadini essere ricoverati. Il dottor Vincenzo Cataldi,nel ribadire il vivo interesse di tutta la cittadinanza sulle problematiche dell’ ospedale dice:

"Siamo stanchi di sentire chiacchiere e di non vedere risultati concreti. A nulla serve spendere soldi per l’ammodernamento della struttura e l’adeguamento antisismico. È normale che ogni struttura necessita delle opportune opere di manutenzione. Ma questo non significa potenziare l’ospedale. Serve necessariamente personale medico. Occorrono chirurghi ed anestesisti. Bisogna attivare al più presto il reparto di day surgery e spalmare la chirurgia universitaria di Terracina anche nell’ ospedale di Fondi. I cittadini  sono stanchi dei continui trasferimenti in ambulanza presso altri nosocomi. Vogliamo un ospedale efficiente ed in grado di dare risposte certe. Bisogna ridare centralità alla figura del malato abbattere le liste di attesa, battersi efficacemente per tutelare il diritto alla salute di un comprensorio intero. Noi non ci fermeremo".

Comitato Pro Ospedale

Contatti

redazione@fondinotizie.net
mob. 393.3919141
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK